Angelo Mandruzzato / Vessillo Valentinis

Alla ricerca dell'eccellenza comportamentale
Un modello per il miglioramento continuo di aziende e professionisti

"Il miglioramento delle persone in azienda ha come effetto il miglioramento dei processi da loro gestiti, permettendo di offrire un servizio più efficace ai clienti, di contenere costi e tempistiche e di diventare maggiormente competitivi"
(dalla prefazione di Alessandro De Martino - AD di Continental Italia).

Nel tempo il concetto di eccellenza si è evoluto: si è passati dalla massimizzazione del profitto, alla soddisfazione del cliente, all'eccellenza come risultato della interazione proficua, virtuosa, favorevole tra tutti gli interlocutori che hanno interesse nell'azienda (clienti, collaboratori, fornitori, azionisti, territorio).
Il vero vantaggio competitivo durevole dell'azienda è diventato così la capacità di costruire e mantenere relazioni positive e costruttive.
Gli autori propongono un percorso verso l'eccellenza, intesa come miglioramento continuo degli atteggiamenti mentali (mindset) e dei comportamenti delle persone facenti parte di una organizzazione.
Per ottenere un reale valore aggiunto, viene descritto il modello di eccellenzaSAM, testato "sul campo" e applicato in aziende di varie dimensioni, fino a essere brevettato come "tecnica per il miglioramento delle prestazioni del personale"...

CONTINUA

Smart working: l'importanza di creativita', innovazione e resilienza nel processo di cambiamento. Contributo nella sezione News